La nuova edizione della norma ISO 14001:2015 per i Sistemi di Gestione Ambientale

Da poco è uscita la nuova versione rivisionata della norma ISO 14001 che permette alle aziende di definire i requisiti per un sistema di gestione ambientale, è una delle norme più utilizzate al mondo e costituisce uno strumento essenziale per molte organizzazioni.

Il rapporto tra impresa-ambiente è radicalmente mutato negli ultimi 20 anni, negli anni ’90 l’ambiente era visto come un fattore limitante per le aziende (la revisione del 2004 non ha modificato di molto l’impostazione dello standard del 1996).

Solo negli ultimi anni l’ambiente ha iniziato ad assumere una valenza di natura strategica per un numero sempre maggiore di aziende. L’ambiente non rappresenta più un fattore limitante ma è anche un elemento di competitività nel mercato e uno dei tre pilastri della sostenibilità.

Questa visione è riflessa nella nuova norma ISO 14001:2015 che verrà mantenuta anche dopo il 2020 e quindi si pone obiettivi più ampi sul lungo periodo: cambiamenti climatici, uso di risorse...

Le principali variazioni legate a questa norma possono essere riassunte qui:

  • Una visione più ampia a livello ambientale: si deve analizzare e comprendere il contesto in cui è inserita l’azienda, non solo dal punto di vista ambientale, ma anche economico, sociale ed istituzionale.
  • Gestione dei rischi e delle opportunità: si deve identificare gli effetti potenzialmente negativi e le opportunità di miglioramento in relazione alla gestione e alle prestazioni ambientali e concretizzarli in indirizzi organizzativi e modalità operative.
  • Maggiore enfasi sulla leadership e sull’impegno da parte del top management: l’alta direzione è richiamata ad assumere un ruolo centrale nel SGA e attuare la propria leadership nell’intero ciclo di Deming PDCA (Plan – Do – Check - Act) a cui si ispira la struttura stessa del SGA.
  • Approccio a prodotti e a servizi tramite il “Ciclo di Vita" (Life Cycle): maggiore importanza è attribuita nell’analisi ambientale alla valutazione degli aspetti ed impatti ambientali, visti come elementi concatenati tra di loro.
  • Focus riguardante la comunicazione interna ed esterna: si deve sviluppare una strategia di comunicazione che abbia la stessa enfasi sia per l’interno che per l’esterno, fornendo informazioni coerenti ed affidabili.

 

Diviene quindi un efficace strumento di gestione con cui per le aziende possono controllare il fattore ambiente in maniera strutturata, sistematica ed integrabile nella più generale gestione d’impresa e cogliere anche nuove opportunità di miglioramento per il proprio business

Da qui è possibile visionare la nuova UNI EN ISO 14001:2015 direttamente dal sito ISO International e da qui è possibile scaricarla anche in lingua italiana dal sito UNI Italiano.

Per approfondire si rimanda al sito ISO International, dal quale è stato tratto il video.

Lo staff di Studio Vispa è a disposizione per seguire la tua azienda in questa fase delicata di passaggio dal vecchio al nuovo standard.