Ridurre i rifiuti e aumentare la qualità della raccolta differenziata in Val di Non

Nel corso dell'anno scolastico 2016/2017 in Val di Non è stato attivato un progetto dedicato ad "Azioni condivise di miglioramento per la riduzione dei rifiuti e la qualità della raccolta differenziata", finanziato dalla Comunità della Val di Non.

Sono state fatte attività didattiche con alcune classi delle Scuole secondarie di primo grado dell'Istituo Comprensivo sia di Taio che di Cles ed attivato il contest di "Riduci i rifiuti! Riparti da te!". Con le classi terze dell'Istituto professionale Enaip di Cles è stato proposto un percorso educativo sul tema dei rifiuti, con la finalità di preparare i ragazzi ad una corretta gestione dei rifiuti in azienda e coinvolgendoli nella compilazione del formulario rifiuti e nella compilazione registro di carico e scarico.

I risultati non si sono fatti attendere e, dopo un anno di attività numerose sono state le esperienze fatte dai ragazzi.

 

La partecipazione attiva

Gli interventi didattici hanno permesso una partecipazione attiva dei ragazzi aumentando la loro sensibilità sul tema rifiuti e approfondendo comportamenti virtuosi che permettono una buona raccolta differenziata.

Sono stati fatti anche incontri sul tema Ecoacquisti ed Ecoristorazione e sono stati un’occasione di confronto con gli alunni per vedere quante e quali buone pratiche mettono in atto quotidianamente e per suggerirne di nuove. I laboratori creativi svolti presso alcune classi sono stati particolarmente apprezzati dai ragazzi, i quali hanno svolto non solo i lavoretti proposti, ma anche oggetti di riciclo di loro fantasia.

L’attivazione del contest ha riscosso grande interesse da parte dei ragazzi che si sono visti coinvolti nell’attuare delle buone pratiche attraverso una divertente competizione con una valenza istruttiva e di stimolo ad adottare scelte sostenibili quotidiane.

La metodologia impiegata per realizzare il progetto educativo nelle scuole ha utilizzato questi metodi:

  • Problem solving. Partendo dall’individuazione del problema legato alla produzione di rifiuti si ricercano soluzioni in modo condiviso, attraverso l’individuazione dei comportamenti e delle azioni più efficaci.
  • Creare legami. Le attività sono state contestualizzate e legate al territorio per trasmettere il senso di appartenenza all’ambiente in tutti i suoi aspetti.
  • Conoscenza del territorio. Apprendimento in situazione, motivato da un bisogno di concretezza e di conoscenza delle buone pratiche presenti sul territorio della Val di Non.

 

Le azioni fatte dai ragazzi

I ragazzi delle Scuole secondarie di primo grado dell'Istituo Comprensivo sia di Taio che di Cles si sono trovati ad affrontare diverse situazioni che gli hanno permesso di affinare alcune pratiche:

  • Conferimento rifiuti al CRM: i ragazzi hanno partecipato attivamente a questa azione, la maggior parte delle classi ha effettuato tutti i conferimenti possibili (1 per alunno) e in alcuni casi anche conferimenti extra.
  • Acquisto di prodotti sfusi e ricaricabili: hanno partecipato a questa azione il totale delle classi coinvolte. Gli acquisti hanno riguardato più tipologie di prodotti, soprattutto frutta e verdura non preconfezionate. Molti acquisti hanno riguardato anche la scelta di prodotti ecologici e con marchio Ecolabel.
  • Riciclo creativo: l’azione di riciclo creativo ha avuto in generale un’ottima partecipazione con una media di 16 creazioni per classe. I ragazzi hanno creato diverse tipologie di oggetti, cornici, giochi di società, oggetti di arredamento. Solamente in una classe non è stato realizzato nessun oggetto.
  • Merende con meno imballaggi: tutte le classi hanno partecipato attivamente a questa azione grazie anche al coinvolgimento degli insegnanti. È stato svolto un controllo a settimana per un totale di 6 controlli per classe.
  • Taglia il tubo: la buona pratica di recuperare il prodotto rimasto in tubetti apparentemente esauriti è stata apprezzata dai ragazzi i quali hanno recuperato una media di 25 tubetti per classe. Sono state recuperate diverse tipologie di prodotti, soprattutto dentifrici, creme e altri prodotti da bagno.
  • Olio esausto: il recupero degli oli esausti è stato svolto in tutte le classi coinvolte nel contest, diffondendo una pratica corretta di smaltimento che, come emerso durante gli incontri, in molti casi non era conosciuta.

 

Il viaggio premio presso la Cooperativa Insieme di Vicenza

Il premio per i primi e i secondi vincitori del Contest " Riduci i rifiuti! Riparti da te!" consisteva in un viaggio studio presso la Cooperativa Insieme di Vicenza che si occupa di recupero di rifiuti, seguito da una visita libera della città. L’attività presso la Cooperativa ha visto la spiegazione dell’attività e la visita all’impianto di trattamento rifiuti (pericolosi e non) e di preparazione al riutilizzo.

Agli alunni in visita è stato proposto di portare da casa oggetti di cui volevano disfarsi ma in buono stato e che potevano quindi essere ancora riutilizzabili. In un momento conclusivo della visita gli alunni hanno potuto donare gli oggetti al punto vendita di Insieme, dando concretezza alla volontà del singolo alunno di essere corresponsabile nella gestione e riduzione del Rifiuto e nella sua valorizzazione in termini di Risorsa.

Agli alunni infine è stato consegnato un libro riusato, per sottolineare nuovamente il senso e il beneficio reciproco nel far confluire beni nel circuito del riuso.

 

Per avere maggiori informazioni o supporto nella realizzazione di questo tipo di progetti, lo staff di Studio Vispa è a disposizione.